Confine

19 marzo 2018

Biografia
Confine sono un gruppo italiano nato nel 2013 a Cavarzere, ultimo comune a sud della provincia di Venezia. Il gruppo inizia subito a comporre pezzi propri che coniugano le influenze dei vari componenti, già militanti in altre formazioni dell’underground italiano (SEVENTH, Dirt Show, Affronto). Il risultato è una sorta di hardcore cantato in italiano, sporcato di grind, thrash metal, blasfemia e bassi minutaggi sotto l’egida del “disimpegno”. I Confine esordiscono con un concerto ad Atlantide nell’aprile del 2015, e continuano la composizione di pezzi che confluiscono nel primo EP “Nemico Escatologico“, registrato ai Putrefashion Studio di Lendinara (RO). A marzo 2016 segue la collaborazione con Youth of Today Records e I Want to Believe Tapes per la produzione di uno split album con i veneziani MOS, che esce in formato digitale e tape in edizione limitata. Ad aprile 2016 entra in formazione Alessandro De Zanche (Affronto). La nuova formazione dimostra fin da subito l’alchimia giusta, e tra giugno e settembre 2016 i Confine compongono il primo full length dal titolo C.I.O.D.E., pubblicato in free download sulla pagina bandcamp e disponibile in formato fisico in CD autoprodotto e tape per le label I Want To Believe TapesRip Roaring Shit Storm Records e Mustard Mustache. Nel 2017 l’attività live della band prosegue sia in Italia che oltre il confine: il primo mini tour all’estero porta i Confine in varie città della Germania assieme ai tedeschi Mardröm e Panzer Squad, culminando in un festival al famoso Köpi di Berlino. Alla fine del 2017 la band registra un nuovo album dal titolo “Incertezza Continua”, in uscita per Youth of Today Records in versione tape limitata il 24 marzo 2018. Il disco è stato registrato ancora una volta al K’in di Albignasego (Pd).
Incertezza Continua” è il frutto del lavoro immediatamente successivo alla pubblicazione di “C.I.O.D.E.“, praticamente un anno fa. Dopo il primo disco volevamo già lanciarci nella composizione di pezzi nuovi dato l’affiatamento di una line-up finalmente stabile. Abbiamo tentato di avere un approccio ancora più libero alla composizione dei pezzi, senza doverci per forza inquadrare in un genere particolare. Pensiamo che il risultato sia molto personale e che rifletta le varie influenze di tutti i membri del gruppo, i quali hanno avuto una parte attiva in tutto il processo di composizione dei pezzi.
Il disco contiene 10 pezzi e dura meno di un quarto d’ora, e i testi trattano della condizione di continua incertezza e disillusione nei confronti dei vari aspetti della vita basandoci sulle nostre esperienze personali, il tutto con approccio più cinico e forse ragionato nella resa finale dei pezzi rispetto al passato.

Articoli

19 marzo 2018 – Grind On The Road (streaming album)
16 marzo 2018 – Cornermusiczine

 

Recensioni

07 aprile 2018 – Music Map
03 aprile 2018 – Music On TnT
26 marzo 2018 – Metaleyes
22 marzo 2018 – Salad Days Magazine
19 marzo 2018 – Grind On The Road

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi